Collegio Geometri
e Geometri Laureati

Organi istituzionali
Commissioni e
Gruppi di lavoro

Servizi
agli Iscritti

Edicola
del Geometra

Agenda eventi
Formazione Professionale
Giovani e
Praticanti

Settori
tematici

Normativa e
legislazione

Informative ed
Approfondimenti

Forum di
discussione

Enti ed
Associazioni

Links utili
Altri Collegi
FAQ
Area riservata PA
Amministrazione trasparente
Spazio disponibile
S.F.R. Franzoni
Comunicazioni relative alla provincia di Brescia
13/12/2018 - Regione Lombardia
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

BURL Serie Avvisi e Concorsi - Mercoledì 12 dicembre 2018

Comune di Anfo (BS)
Avviso di adozione e deposito degli atti relativi alla adozione dello studio geologico di dettaglio ad integrazione della componente geologica, idrogeologica e sismica del piano del governo del territorio redatta dallo studio geologia e ambiente nel 2009


Comune di Brescia
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti relativi all’assestamento del bilancio di previsione 2018/2020 e controllo degli equilibri di bilancio, comportante variante al piano di governo del territorio (PGT)

Comune di Calvagese della Riviera (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti la variante generale al piano di governo del territorio (PGT)


Comune di Collebeato (BS)
Avviso di deposito atti - Adozione seconda variante al piano delle regole


Comune di Iseo (BS)
Accordo di programma per la realizzazione degli interventi previsti dal piano di zona 2018-2020 - Ambito distrettuale n. 5 - Sebino.



Prevenzione e rigenerazione sono le parole chiave per contenere il consumo di territorio
10/12/2018 - Consiglio Nazionale Geometri
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Dopo aver preliminarmente delineato il contesto normativo attuale, in relazione al regolamento edilizio unico, al glossario unico delle opere e alla modulistica unificata, il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli ha rapidamente posto l’accento sulla strettissima correlazione fra il consumo di suolo e la rigenerazione urbana e sulla inevitabile coniugazione dei due temi. “E’ necessario definire un quadro unitario, in grado di introdurre una direttiva nuova per il governo del territorio, capace di recepire le mutate condizioni urbanistiche, se si vuole assegnare un ruolo di primo piano a un nuovo modello economico e sociale che riporta al centro del confronto la persona, le relazioni umane, la qualità della vita, oltre a favorire la qualità del costruito. Occorre inoltre sottolineare - aggiunge - che nella nuova Legge di Bilancio non trova alcuno spazio la sostituzione edilizia, benché la sostenibilità economica sia un fattore da cui non si può prescindere”. (QUI la diretta dell’audizione su SenatoTV)
 
Come responsabile di Categoria e quale esponente della Rete Professioni Tecniche, il Presidente Maurizio Savoncelli ha, infine, centrato come la prevenzione e la messa in sicurezza del territorio siano gli argomenti centrali da affrontare per redigere un piano nazionale, da tempo invocato dalle professioni tecniche, per la salvaguardia delle infrastrutture e del costruito. (QUI per approfondire il punto di vista di Maurizio Savoncelli per fare squadra, fare pressing per la messa in sicurezza del territorio).  
 
QUI per approfondire la vision della Categoria sul RIUSO 

Maggiori informazioni


Osservatorio Bandi Europei per i Geometri
06/12/2018 - Consiglio Nazionale Geometri
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Per il mese di dicembre gli analisti di GEOWEB S.p.A. segnalano 9 misure di interesse per la Categoria, ponendo in evidenza le opportunità regionali più recenti per i professionisti e le PMI: 
 
• Sisma 2018 della Regione Lazio: stimolare la ripresa e lo sviluppo del tessuto produttivo dell’area colpita dagli eventi sismici tramite la concessione di aiuti alle imprese;
 
• Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo della Regione Sicilia: incentivare interventi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici nelle strutture e nei cicli produttivi mpmi;
 
• RESTART - Investimenti finalizzati a rafforzare l'attrattività e l'offerta turistica del territorio del cratere sismico aquilano della MiSE per la Regione Abruzzo: realizzare, nel territorio del cratere sismico aquilano, programmi di investimento finalizzati a rafforzare l'attrattività e l'offerta turistica del territorio; 
 
• Avviso a sostegno dei progetti di ricerca e sviluppo – 2018 della Regione Umbria: stimolare il rilancio dei processi interni connessi alle attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, negli ambiti di specializzazione identificati dalla Strategia di Ricerca e Innovazione per la Specializzazione Intelligente (RIS 3);
 
• Concessione aiuti per progetti imprenditoriali realizzati da soggetti già beneficiari di interventi del Pacchetto Giovani e Adulti di cui al “Programma delle politiche lavoro 2016-2017” della Regione Umbria: sostenere la creazione di impresa e il lavoro autonomo nella forma di impresa individuale o altre attività d’impresa o microimpresa e libera professione;
 
• Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese della Regione Friuli Venezia Giulia: rafforzare le opportunità di accesso al credito da parte delle imprese e dei professionisti operanti sul territorio regionale;
 
• Invito a presentare operazioni a supporto dei processi di innovazione e sviluppo in attuazione della L.R. 14/2014: Promozione degli investimenti della Regione Basilicata Emilia-Romagna: finanziare azioni formative e di accompagnamento mirate a sostenere la qualificazione delle competenze dei lavoratori e delle imprese;
 
• Investimenti destinati a ridurre il rischio idrogeologico della Regione Marche: realizzare opere di sistemazione e regimazione idraulico-forestale o nei versanti in movimento a carico di fondi dissestati e scarpate stradali di accesso o penetrazione ai boschi per il sostegno ad interventi in aree a rischio frana, esondazione o valanghe;
 
• LAVORAS – Target under 35 della Regione Sardegna: incentivare all’assunzione e favorire l’inserimento nel mondo del lavoro, di giovani disoccupati di età inferiore ai 35 anni.
 
Il monitoraggio completo è disponibile sia nell'area del sito di Geometri in Rete dedicata ai bandi, sia nella rubrica “A misura di Geometra” della newsletter di Geometri in Rete che viene inviata periodicamente agli iscritti.
 
QUI le schede dei bandi

Maggiori informazioni


Comunicazioni relative alla provincia di Brescia
05/12/2018 - Regione Lombardia
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

BURL Serie Avvisi e Concorsi - Mercoledì 05 dicembre 2018:

Comune di Calvisano (BS)
Adozione atti costituenti variante generale al vigente piano di governo del territorio (PGT) ai sensi dell’art. 13 comma 3 della l.r. 11 marzo 2005 n. 12.


Comune di Cedegolo (BS)
Avvio del procedimento relativo alla verifica di assoggettabilità alla VAS della seconda variante del piano di governo del territorio (PGT)


Comune di Mura (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti la correzione di errori materi e la rettifica agli atti del piano di governo del territorio (PGT) non costituenti variante


Comune di Pontevico (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti rettifica e correzione di errori materiali, non costituenti variante al piano di governo del territorio (PGT) e al piano attuativo N08 ex vivi approvato ai sensi dell’art. 14 comma 5 della l.r. 12/200


Comune di Rodengo Saiano (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti lo sportello unico attività produttive (SUAP) in variante al piano di governo del territorio (PGT) ai sensi dell’art. 8 del d.p.r. n. 160/2010 e dell’art. 97 della l.r. n. 12/2005.


Comune di Torbole Casaglia (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti la variante parziale al piano di governo del territorio (PGT)



Una task force di 100mila geometri per controllare lo 'stato di salute' delle infrastrutture
30/11/2018 - Consiglio Nazionale Geometri
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

“Prima di costruire delle nuove infrastrutture, urge un piano straordinario di monitoraggio dello stato delle attuali”. Con queste parole, il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli ha sottolineato la necessità dettata da: “in Italia per troppi anni è stata trascurata la manutenzione e, di conseguenza, la prevenzione. Un messaggio che ho rivolto al Premier Giuseppe Conte, incontrato in occasione della Assemblea Annuale ANCI 2018, al quale ha prospettato l’opportunità di avvalersi di una task force di 100mila geometri, che conoscono alla perfezione il territorio nazionale, e potrebbero relazionare alla pubblica amministrazione gli interventi per la messa in sicurezza”.
 
Geometri, task force di 100mila tecnici pronta a monitorare

"Sono scomparsi i cantonieri che controllavano giorno per giorno la situazione delle infrastrutture - precisa il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli - non dico di tornare a questo, ma una presenza capillare di tecnici qualificati potrebbe permettere verifiche adeguate sulle opere, evitando così il verificarsi di disastri come quello del Ponte Morandi a Genova". “Più in generale - prosegue - e non solo su questo tema, i professionisti tecnici potrebbero 'dare di più’ al Paese. Nel 'Jobs act degli autonomi' era prevista la possibilità di delegare diverse funzioni in sussidiarietà ai professionisti ma, a tutt’oggi, non sono stati fatti i decreti attuativi, e la delega è decaduta vanificando una buona occasione". "A mio avviso - prosegue - fra i cittadini e lo Stato, che dovrebbe esercitare unicamente le funzioni di programmazione e controllo, potrebbero trovarsi i professionisti che operano con la formula della sussidiarietà attuando, come di fatto avviene, una funzione di raccordo. Diversamente, il Paese continuerà ad avere problemi di carattere economico e sociale, come stiamo vedendo in queste settimane con gli effetti del maltempo su cittadini e imprese”.
 
Equo compenso, il Governo promette: ‘provvedimenti entro maggio 2019’
 
"E' necessario estendere l'equo compenso per i professionisti anche ai rapporti con il privato cittadino. E la speranza è che questo avvenga con qualche emendamento alla manovra. Dal Sottosegretario di Stato alla Giustizia, Jacopo Morrone, che ha ricevuto nei giorni scorsi 16 ordini professionali posti sotto il controllo del ministero, abbiamo avuto rassicurazioni circa la sua attenzione al tema".
 
Interviene così, il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati, Maurizio Savoncelli, sul tema dell'equo compenso per i professionisti. "La possibilità oggi è prevista nei rapporti con la banca, con l'assicurazione, con la grande azienda, va estesa anche a quelli con i privati cittadini, che se si rivolge a un professionista che le presenta un preventivo e che deve poter avere un parametro su cui giudicarlo". Infatti, secondo il Presidente Savoncelli "l'abolizione delle tariffe si è rivelata un errore: c'è la necessità di un parametro di riferimento per il committente che assegna un incarico al professionista, lasciando poi spazio alla possibilità di contrattazione".
 
Legge di Bilancio, arriva il no alla Centrale unica
 
"La centrale unica di progettazione prevista nella manovra rischia di fare solo danni, e anche grossi. Va modificata in centrale unica di programmazione, con funzioni di indirizzo e scale di priorità. Allora sì che potrebbe essere utile". Per Savoncelli, "standardizzare la progettazione da Nord a Sud nel Paese è incomprensibile e pericoloso, perché ogni territorio - conclude - ha le sue specificità".

Maggiori informazioni


Presentate le linee guida 2018 per la valutazione degli immobili
30/11/2018 - Consiglio Nazionale Geometri
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Organizzato in collaborazione con Assofin, “Credito al Credito” è il convegno promosso dall'Associazione Bancaria Italiana sul credito alle persone e alle imprese, che registra la presenza delle principali Associazioni di Imprese e dei Consumatori. Tra le tematiche affrontate: il mercato immobiliare in Italia, la situazione attuale e le prospettive di sviluppo, i nuovi strumenti per lo sviluppo del Real Estate e il confronto con altre esperienze estere. Si parlerà, inoltre, di come sfruttare l’immobiliare quale motore e leva per lo sviluppo per creare nuove opportunità di investimento in Italia, insieme alla copertura dei danni sismici e idrogeologici per dare valore al patrimonio immobiliare italiano (QUI il sito dedicato).
 
All’appuntamento sarà presente anche la Rete Nazionale delle Professioni dell’Area Tecnica e Scientifica, l’associazione composta dai Presidenti dei Collegi e dagli Ordini italiani, rappresentata in questa sede da Antonio Benvenuti, vice Presidente CNGeGL, nella sessione di apertura prevista il 30 novembre 2018 (QUI la scaletta).
 
Fra le novità di rilievo, l’arrivo delle nuove Linee guida 2018 (LG) per la valutazione degli immobili, in garanzia delle esposizioni creditizie. Il documento è stato predisposto dal Comitato Tecnico coordinato dall’Associazione Bancaria Italiana (ABI) composto dai rappresentanti di tutti i soggetti istituzionali interessati, grazie al contributo specialistico della Rete Professioni Tecniche, che ha messo a disposizione gli esperti che formano il gruppo di lavoro denominato “Valutatori Immobiliari”, di cui Antonio Benvenuti è referente. 
 
Le Linee Guida riportano una serie di principi, regole e procedure per la valutazione degli immobili a garanzia delle esposizioni creditizie (collaterali) nell’ottica di promuovere la trasparenza, la qualità e la correttezza nelle procedure di stima degli immobili al fine di favorire la stabilità degli intermediari creditizi, sia nelle operazioni di erogazione dei crediti, sia nelle emissioni/acquisizioni di titoli derivanti da operazioni di cartolarizzazione e di obbligazioni bancarie garantite. 
 
L’attuale versione è finalizzata a rispondere ai principi previsti dal quadro normativo vigente, in particolare dall’art. 120-duodecies del TUB, che richiede l’adozione di «standard affidabili per la valutazione dei beni immobili». Al fine di essere considerate affidabili, le Linee Guida 2018 sono state redatte in conformità agli standard di valutazione internazionale e, in particolare, nelle versioni più aggiornate degli International Valuation Standards (IVS), degli European Valuation Standards (EVS), degli Standard Globali di Valutazione RICS (Standard Rics 2017).
 
Tra gli aggiornamenti più significativi, l’adozione integrale delle disposizioni emanate dalla Banca d’Italia che, tramite delle apposite circolari, ha attuato il D.lgs 72/2016: il documento che recepisce la direttiva n.17/2014 UE sui mutui. Si segnala, inoltre, l’introduzione – all’interno nelle Linee guida per la valutazione degli immobili - delle disposizioni della Legge n.172/2017, in merito all’equo compenso. Una scelta volta a eliminare gli elementi che determinano un significativo squilibrio in favore del committente e, in aggiunta, mirano a escludere la possibilità di un compenso “non equo” al perito, con l’auspicio di evitare una concorrenza che possa tradursi in un’offerta di prestazioni professionali al ribasso, con il rischio di un serio peggioramento della qualità della prestazione.
 
Altra novità è l’aggiornamento della Banca D’Italia in merito ai soggetti giuridici che possono svolgere l’attività della valutazione dei collaterali. Nello specifico, l’ente vigilante statuisce che “nell’ipotesi in cui i periti siano soggetti costituiti in forma societaria o associativa, anche dell’adeguatezza della struttura organizzativa di tali soggetti; dell’iscrizione in un albo professionale la cui appartenenza comporta l’idoneità a effettuare valutazioni tecniche o economiche dei beni immobili…”, eliminando così nell’attuale versione la definizione di “società di valutazione”.
 
Le Linee Guida, giunte alla terza edizione, sono integrate anche da appendici dedicate ad immobili speciali e da un approfondimento sull’efficienza energetica degli edifici. 

Maggiori informazioni


JOB&ORIENTA, alla Cittadella del Geometra il futuro della professione presentato da tutti i Collegi del Veneto e della Lombardia
30/11/2018 - Consiglio Nazionale Geometri
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

La professione sarà protagonista a Job&Orienta 2018 (Veronafiere, 29-30 novembre – 1° dicembre) alla Cittadella del Geometra, la grande area espositiva (Percorso Arancione – Pad. 6 Stand 225) ideata e realizzata dal Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Verona con la Cooperativa Geometri di Verona, in collaborazione con la Fondazione Geometri Italiani. Per la 28^ edizione della mostra nazionale dedicata all’orientamento e alla formazione, il Collegio scaligero ha voluto coinvolgere tutti i rappresentanti veneti della categoria, oltre alle cariche nazionali: all'appuntamento, infatti, interverrà il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati Maurizio Savoncelli. Nutrita anche la partecipazione del mondo universitario, con uno spazio riservato alle lauree triennali dedicate ai geometri.
 
Il tema di quest’anno è quello dell’Universo Geometra – ha commentato Fiorenzo Furlani, presidente del Collegio Geometri di Verona che coordina le attività della Cittadella – Parleremo ai giovani di come la professione si è evoluta, delle tante opportunità professionali esistenti e di come il geometra sia un profilo multidisciplinare con competenze molto richieste nel mercato del lavoro. Per questo abbiamo voluto coinvolgere tutti i collegi del Veneto e quello di Mantova con l’obiettivo di presentare la filiera didattica del Geometra 2.0 con un approccio multidisciplinare, in linea con le esigenze del lavoro di oggi. Il fatto che abbiamo deciso di farlo tutti insieme indica che i Collegi e l’intera categoria stanno lavorando concretamente, oggi per il futuro. Il nostro obiettivo è far crescere e coinvolgere quelli che saranno i colleghi di domani mostrando quanto la nostra professione è innovativa e dinamica”.
 
La Cittadella del Geometra ospiterà un’area educational in cui studenti, genitori e insegnanti potranno seguire workshop, presentazioni e dimostrazioni tecnologiche. Alla realizzazione del programma partecipano anche i rappresentanti dei collegi di Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Vicenza, ITS Red Academy, oltre al Collegio di Mantova e la Consulta Regionale Geometri e Geometri Laureati della Lombardia.

 

QUI il programma

QUI il comunicato stampa

 



RPT e CUP incontrano il Sottosegretario di Stato del Ministero della Giustizia Jacopo Morrone
28/11/2018 - Consiglio Nazionale Geometri
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

La Rete Professioni Tecniche ha posto, in particolare, l'accento sulla necessità di completare il processo di riforma degli ordinamenti. professionali, avviato nel 2011-2012, intervenendo tra l'altro sulla disciplina dell'obbligo assicurativo, sulle modalità di espletamento dell'obbligo della formazione continua, sulla semplificazione delle procedure di istituzione e gestione dei consigli di disciplina. Gli esponenti RPT hanno poi sottolineato le criticità connesse all’ipotesi di costituire una centrale di progettazione, unitamente all'urgenza di aggiornare ed adeguare i compensi dei periti e dei consulenti tecnici d'ufficio (CTU). Su questa necessità, il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli ha ricordato il tragico evento che, nelle scores settimane, ha visto protagonista un geometra, CTU del Tribunale, rimasto ucciso con un’arma da fuoco dal proprietario dell’immobile, mentre si apprestava a svolgere il suo incarico.     
 
Il Comitato Unitario delle Professioni ha sottolineato la necessità di dare attuazione al principio di sussidiarietà sancito dall'articolo 5 della Legge 81/2017 (e.cl. Jobs Act del lavoro autonomo), individuando gli atti pubblici che possono essere rimessi ai professionisti ordinistici, e al principio dell'equo compenso, che deve essere elevato a "diritto" del professionista nei confronti di tutti i committenti, pubblici e privati.
 
Nell’intento di giungere, entro il prossimo maggio, alla individuazione e formulazione di provvedimenti normativi che possano migliorare le condizioni di lavoro dei professionisti, Il Sottosegretario ha, da un lato, posto in evidenza la volontà di rivedere in un'ottica di semplificazione le norme che regolano le procedure elettorali degli Ordini e Collegi e, dall'altro, ha preso in esame i provvedimenti che garantiscano la dignità del lavoro professionale e, in particolare, ciò che attiene alla effettiva applicazione del principio dell'equo compenso. Con tale auspicio è stato convocato a gennaio 2019 un nuovo incontro operativo degli esponenti RPT e CUP, che dovranno formulare i provvedimenti specifici da porre all'attenzione del Governo e del Parlamento. Nel frattempo gli Ordini e i Collegi professionali dovranno inviare, in forma sintetica, le richieste e le proposte, anche già elaborate, sulle tematiche oggetto di interesse delle specifiche categorie.
 
QUI il comunicato stampa congiunto CUP e RPT

Maggiori informazioni


Scadenzario Fiscale
27/11/2018 - Agenzia delle Entrate
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Le scadenze fiscali del mese di dicembre

Cassa Geometri: approvato il bilancio preventivo per il 2019
26/11/2018 - Cassa Nazionale Geometri
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Il Comitato dei Delegati della Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti ha approvato il bilancio di previsione 2019 con un risultato economico positivo di 33,6 milioni di euro.
 
La spesa per l’erogazione delle prestazioni istituzionali si attesta nelle previsioni 2019 sui 489 milioni di euro mentre è di 16 milioni di euro la spesa prevista per le pensioni di inabilità ed invalidità e di 8 milioni di euro la spesa per le provvidenze straordinarie, le indennità di maternità delle professioniste e per l’assistenza sanitaria che la Cassa Geometri offre gratuitamente a tutti gli iscritti e che, nel 2018, è stata anche rinnovata ed ampliata con prestazioni specialistiche per la prevenzione annuale, prestazioni di alta specializzazione in rete e l’indennità da non autosufficienza.
 
Nel 2019 proseguirà l’impegno della Cassa sul triplo versante della previdenza, dell’assistenza e del welfare integrato con l’obiettivo di soddisfare le esigenze di tutti gli iscritti e accompagnarli in ogni momento della loro vita, sia all’avvio e poi durante loro percorso lavorativo sia dopo il pensionamento” dichiara il Presidente della Cassa Geometri, Diego Buono “Continueranno ad essere adottate tutte le iniziative utili a supportare i più giovani attraverso misure che agevolino l’accesso alla professione e la loro crescita culturale e reddituale all’interno della stessa, come elemento fondamentale per assicurare loro un adeguato futuro previdenziale”.
 
Alle misure della Cassa già messe in campo per favorire l’accesso alla professione, si aggiunge una modifica regolamentare e statutaria approvata dal Comitato dei Delegati che consentirà a chi sta attraversando un periodo di difficoltà economiche, di potersi iscrivere godendo delle agevolazioni concesse ai neodiplomati - pur avendo superato l’età prevista – nella misura della riduzione del contributo soggettivo di un quarto per il primo anno e della metà per il secondo anno.
 
Si conferma anche per il 2019 un trend positivo per la professione con una previsione prudenziale di incremento dei redditi del 2% rispetto all’anno precedente e che sale oltre il 3% - in base al 15 per cento delle dichiarazioni già pervenute - con un volume d’affari in crescita oltre il 5%; dati che saranno probabilmente confermati a fine dicembre, quando saranno arrivate tutte le dichiarazioni.
 
Continuano i segnali positivi che ci confermano l’avvio della ripresa e l’efficacia delle azioni che stiamo mettendo in campo per sostenere la professione” prosegue il Presidente della Cassa Geometri, Diego Buono “In questo contesto diventa indispensabile governare le sfide future, creando consapevolezza e conoscenza della figura e del ruolo del geometra nelle giovani generazioni e proseguendo nel rafforzamento delle politiche a sostegno dello sviluppo delle professionalità”.
 
Le entrate contributive previste per il 2019 sono sostanzialmente stabili e si stimano in 517,1 milioni di euro. Il risultato della gestione previdenziale, stimato per l’esercizio 2019, presenta un saldo positivo di 31,5 milioni di euro.
 
Per quanto riguarda la gestione patrimoniale della Cassa, il risultato lordo degli impieghi patrimoniali è stimato in 32,8 milioni di euro.
 
Approvate inoltre le modifiche regolamentari e statutarie che introducono la contribuzione soggettiva modulare volontaria, che consente al geometra - in regola con il versamento dei contributi - di variare di anno in anno la contribuzione volontaria con immediati benefici fiscali, migliorando il livello di adeguatezza della propria pensione, e una significativa riduzione delle sanzioni in caso di meri errori formali nelle comunicazioni reddituali.
 
La Cassa ha anche approvato l’indennità di paternità per i padri liberi professionisti, decidendo di recepire nel proprio ordinamento quanto introdotto dalla normativa nazionale.
 
Nei giorni scorsi la Cassa Geometri ha annunciato il cambiamento della sua identità visiva, con un nuovo logo ed un nuovo naming, che costituisce il primo passo di un processo di un rinnovamento, indispensabile per assicurare maggiore consistenza e visibilità ad un’attività sempre più dinamica, sia per fattori interni che per fattori esterni alla professione.

Maggiori informazioni


Voltura catastale - Software Docte2: aggiornamento archivi
26/11/2018 - Agenzia delle Entrate
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Software per acquisire dati dal Catasto terreni - Docte 2

Maggiori informazioni

Portale Enea per pratiche di ristrutturazione edilizia
23/11/2018 - ENEA
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Si comunica a tutti gli iscritti che è attivo il portale ENEA per l'invio telematico delle comunicazioni relative a interventi di ristrutturazione edilizia comportanti un risparmio energetico.

Tale adempimento è stato introdotto dalla legge di bilancio 2018, ma è divenuto operativo solo con l'attivazione del portale, avvenuta il 21 novembre scorso.

NOTA BENE: L'obbligo di invio entra in vigore CON EFFETTO RETROATTIVO PER TUTTI GLI INTERVENTI CONCLUSI DAL 1 GENNAIO 2018

Il termine per l'invio della documentazione è, alla stregua degli interventi di risparmio energetico, entro 90 giorni dalla data di fine lavori. Per i lavori conclusi dall'1 gennaio 2018 al 21 novembre 2018, invece, il termine è di 90 giorni dal 21 novembre 2018.

Il portale è accessibile al link https://ristrutturazioni2018.enea.it, previa registrazione al sistema. Gli utenti già registrati ai portali delle varie annualità per il risparmio energetico non dovranno ripetere la procedura di registrazione, essendo già abilitati con le medesime credenziali.

Si precisa che, pur menzionandosi esclusivamente gli interventi di "ristrutturazione edilizia", si ritiene, ragionevolmente, che l'obbligo sia esteso a tutti gli interventi ammessi alla detrazione fiscale del 50% per il recupero del patrimonio edilizio esistente, da cui consegua un risparmio energetico. A conferma di quanto sopra è consultabile la guida alla compilazione condivisa dall'ENEA, scaricabile al seguente link http://www.acs.enea.it/ristrutturazioni-edilizie/

Ad oggi la procedura non richiede che a compilare la comunicazione sia un tecnico iscritto all'albo professionale; ne deriva, pertanto, che il richiedente possa, eventualmente, redigere in proprio la comunicazione (contrariamente a quanto succede per alcune tipologie di comunicazioni per il risparmio energetico).

Per sapere quali lavori sono ammessi alla detrazione fiscale del 50% per il recupero del patrimonio edilizio esistente è disponibile la consueta guida fiscale dell'agenzia delle entrate, scaricabile dal sito dell'agenzia (home -> guide fiscali -> Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali).

Nella pagina successiva si riporta un estratto della guida dell'ENEA illustrante un elenco esemplificativo di lavori assoggettati all'obbligo di comunicazione

Si invitano gli iscritti, qualora dal gennaio 2018 abbiano effettuato attività di consulenza per detrazioni fiscali del 50% (ivi compresi per il c.d. bonus mobili e elettrodomestici), ad effettuare le dovute comunicazioni all'ente, onde evitare, in sede di eventuali controlli, che il richiedente incorra in sanzioni per l'omessa o tardiva comunicazione.

Riepilogo interventi edilizi e tecnologici per i quali è obbligatoria la trasmissione dei dati all’ENEA http://www.acs.enea.it/doc/ristrutturazioni.pdf


19/11/2018 Mercoledì 21 e giovedì 22 novembre sospensione dei servizi online di prenotazione telefonica e appuntamento in sede per il Comitato dei Delegati
20/11/2018 - Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

In occasione dei lavori del Comitato dei Delegati in data 21 e 22 novembre p.v. verranno sospesi i servizi online di prenotazione telefonica e di richiesta di appuntamento in sede.
 
I servizi riprenderanno regolarmente giovedì 23 novembre.
 
Rimane ferma la possibilità di inviare la propria richiesta tramite Contact Center, all’interno dell'area riservata del sito web della Cassa Geometri.

Maggiori informazioni


Progetti Formativi n. 12/18
05/09/2018 - Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Le segnalazioni, ricevute attraverso la fase di raccolta d’interesse dei progetti formativi, verranno utilizzate esclusivamente per individuare il numero di corsi e le eventuali sedi esterne. La conferma di preadesione, che verrà inviata automaticamente dal sistema, non ha valore di iscrizione al corso; il Collegio provvederà, con successiva comunicazione, ad informare sulle modalità di iscrizione.

 

Progetti Formativi (raccolta pre-adesioni):

Progetto formativo per l'organizzazione del corso gratuito di agg. sicurezza 'Check. portale del cantiere semplificazione, automazione e informatizzazione delle attività di gestione dei cantieri edili' (4h).

Crediti formativi professionali: 4, con il 100% della presenza.

Ore aggiornamento sicurezza: 4, con il 100% della presenza.

Prrogetto formativo per l'organizzazione del corso REVIT architecture (24h)

Crediti formativi professionali: 24, con il 100% della presenza.

Progetto formativo per l'organizzazione del corso in preparazione all'esame per BIM Specialist - (12h)

crediti formativi professionali: 12, con il 100% della presenza.

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso professionale la ricerca dei comparabili in mancanza della banca dati' (6h)

crediti formativi professionali: 6, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso professionale in estimo immobiliare - le stime eseguite con il supporto di un foglio di calcolo elettronico' (6h)

crediti formativi professionali: 6, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso professionale in estimo immobiliare basato sugli standard internazionali ed europei di valutazione cost approach' (4h)

crediti formativi professionali: 4, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso professionale in estimo immobiliare basato sugli standard internazionali ed europei di valutazione direct capitalization' (4h)

crediti formativi professionali: 4, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso professionale in estimo immobiliare basato sugli standard internazionali ed europei di valutazione market comparison approach'(8h)

crediti formativi professionali: 8, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso pratico in estimo immobiliare basato sugli standard internazionali ed europei di valutazione casi studio' (8h)

crediti formativi professionali: 8, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso professionale avanzato in applicazione agli standard internazionali - europei - nazionali di valutazione' (16h)

crediti formativi professionali: 16, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso professionale in estimo immobiliare basato sugli standard internazionali ed europei di valutazione.' (24h)

crediti formativi professionali: 24, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del corso professionale di preparazione agli esami di certificazione uni 11558:2014 qualifica rev - te.go.va. (8h)

crediti formativi professionali: 8, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del corso avanzato di specializzazione 'la relazione peritale' (8h)

crediti formativi professionali: 8 con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del 'corso avanzato sulle possibilità progettuali con il vetro' (8h)

crediti formativi professionali: 8, con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del corso base 'l'esperto del giudice smart: le tariffe e la richiesta di liquidazione'(4h)

crediti formativi professionali: 4 con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del corso base 'l'esperto del giudice smart: il tentativo di conciliazione'(4h)

crediti formativi professionali: 4 con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del corso base 'l'esperto del giudice smart: il processo civile telematico'(4h)

crediti formativi professionali: 4 con il 100% della presenza.

 

Progetto formativo per l'organizzazione del corso base 'l'esperto del giudice smart: il ruolo del c.t.u. e del c.t.p.' (4h)

crediti formativi professionali: 4 con il 100% della presenza.



Vademecum Definitivo Relazione Peritali CTU
24/07/2018 - Tribunale Ordinario di Brescia - Sezione esecuzioni immobiliari
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Vademecum Definitivo Relazione Peritali CTU
Vademecum definitivo relativo alla modalità di inoltro telematico delle relazioni peritali

Circolare telematica n. 07 del 14/06/2018
15/06/2018 - Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Circolare telematica n. 07 del 14/06/2018 
Cassa Italiana Geometri:
- Modello Redditi 2018 - Quadro RR - Dichiarazione Reddito e Volume IVA Professionale Anno 2017 - Dichiarazione 2018 - GEOMETRI CON PARTITA IVA
- Geometri iscritti alla Cassa - SENZA PARTITA IVA - Obbligo dichiarazione reddituale
- Riscossione tramite F24 accise dei contributi minimi obbligatori anno 2018
- Rateizzazioni - agevolazioni


Comunicazioni relative alla provincia di Brescia
26/03/2018 - Regione Lombardia
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Comune di Castel Mella (BS)
Avviso di approvazione e deposito degli atti costituenti la correzione di errori materiali del piano di governo del territorio (PGT)

Comune di Mairano (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti la prima variante generale del piano di governo del territorio (PGT) vigente

Comune di Nave (BS)
Avvio del procedimento relativo alla verifica di assoggettabilità alla VAS del progetto per la realizzazione di un nuovo impianto di depurazione in variante al piano di governo del territorio (PGT) al sensi dell’art. 8 del d.p.r. 7 settembre 2010, n. 160

Comune di Roccafranca (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti la variante al piano di governo del territorio (PGT)


"Territorio Italia" è online
19/12/2017 - Consiglio Nazionale Geometri
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Una rivista che si pone come ponte tra la ricerca scientifica, coinvolgendo principalmente il mondo universitario e la Pubblica Amministrazione, svolgendo un ruolo di fondamentale importanza nel processo di ammodernamento del Paese.
Nel nuovo numero, disponibile sia in italiano che in inglese sul sito dell’Agenzia, si riparte dalle tematiche del mercato immobiliare, analizzando gli strumenti finanziari finalizzati alla riqualificazione urbana e approfondisce il nuovo codice dei contratti pubblici.
 
In particolare, nel primo studio della rivista viene analizzato in maniera empirica il segmento delle abitazioni acquistate tramite mutuo ipotecario in relazione a diverse variabili, tra cui il valore delle abitazioni, il capitale erogato e il tasso d’interesse. Il secondo contributo ritorna sul tema della sub-segmentazione territoriale, analizzando in particolare le Microzone di Torino che vengono confrontate con alcune “porzioni territoriali storiche” per verificarne l’equivalenza. Il terzo saggio prosegue con la rassegna dei vari sistemi di registrazione immobiliare vigenti nei diversi Paesi europei, confrontando quello spagnolo con quello italiano, mentre il quarto paper riprende il tema della sostenibilità, focalizzandosi sullo studio delle possibilità di intervento sugli spazi pubblici e privati all’interno del tessuto urbano grazie ai finanziamenti per l’efficientamento energetico. Infine, l’ultimo studio analizza il nuovo codice dei contratti pubblici, mettendone in luce la portata innovativa ma anche le criticità.
 
La pubblicazione “Territorio Italia” può essere scaricata gratuitamente dal sito internet dell’Agenzia delle Entrate, nella sezione "Pubblicazioni su catasto, cartografia e mercato immobiliare".
 
QUI il comunicato stampa

Maggiori informazioni


Lavoro agile
06/11/2017 - INAIL
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Il lavoro agile è una modalità flessibile di lavoro subordinato rispetto all’orario e al luogo della prestazione lavorativa che, per la parte resa fuori dei locali aziendali, è eseguita senza una postazione fissa, ma che comunque comporta l’estensione dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali (legge 22 maggio 2017, n. 81).

Con la circolare n. 48 del 2 novembre 2017 si forniscono le prime indicazioni circa l’obbligo assicurativo e la classificazione tariffaria, la retribuzione imponibile, la tutela assicurativa, la garanzia della salute e sicurezza del lavoratore che svolge la prestazione e le istruzioni operative per la denuncia assicurativa.

Circolare n. 48 del 2 novembre 2017

Lavoro agile. Legge 22 maggio 2017, n. 81, articoli 18-23. Obbligo assicurativo e classificazione tariffaria, retribuzione imponibile, tutela assicurativa, tutela della salute e sicurezza dei lavoratori. Istruzioni operative.

Maggiori informazioni
 


Comunicazioni relative alla provincia di Brescia
19/10/2017 - Regione Lombardia
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)


Comune di Cigole (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti la correzione di errori materiali/la rettifica agli atti del piano del governo del territorio (PGT) non costituenti variante - n. 1

Comune di Ghedi (BS)
Legge regionale 28 novembre 2014 n. 31 - Disposizioni per la riduzione del consumo di suolo e per la riqualificazione del suolo degradato - Modificata dalla l.r. 26 maggio 2017 n. 16 - Atto di ricognizione della validità del documento di piano (DdP) del piano di governo del territorio (PGT)

Comune di Marcheno (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti la variante al piano di governo del territorio (PGT)

Comune di Paderno Franciacorta (BS)
Avviso di approvazione degli atti costituenti l’aggiornamento del piano di classificazione acustica del territorio comunale, ai sensi della l.r. n. 13/2001

Comune di Toscolano Maderno (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti. Approvazione definitiva ambito di trasformazione n. 10 - Area 24

Comune di Verolanuova (BS)
Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti seconda variante al piano di governo del territorio (PGT)


Elenco dei software commerciali autorizzati
09/10/2017 - CENED
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

E' disponibile l'aggiornamento della lista dei software commerciali autorizzati all'integrazione di CENED+ 2.0 Motore per la produzione del file di interscambio XML che consente la generazione dell'APE tramite il Catasto Energetico Edifici Regionale (CEER).

Maggiori informazioni

Conto Termico 2.0
29/08/2016 - Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Il Conto Termico 2.0, in vigore dal 31 maggio 2016, potenzia e semplifica il meccanismo di sostegno già introdotto dal decreto 28/12/2012, che incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. I beneficiarisono Pubbliche Amministrazioni, imprese e privati che potranno accedere a fondi per 900 milioni di euro annui, di cui 200 destinati alla PAResponsabile della gestione del meccanismo e dell’erogazione degli incentivi è il Gestore dei Servizi Energetici.

Il nuovo Conto Termico è un meccanismo, nel suo complesso, rinnovato rispetto a quello introdotto dal decreto del 2012. Oltre ad un ampliamento delle modalità di accesso e dei soggetti ammessi (sono ricomprese oggi anche le società in house e le cooperative di abitanti), sono statiintrodotti nuovi interventi di efficienza energetica. Le variazioni più significative riguardano anche la dimensione degli impianti ammissibili, che è stata aumentata, mentre è stata snellita laprocedura di accesso diretto per gli apparecchi a catalogo.
 
Altre novità riguardano gli incentivi stessi: sono infatti previsti sia  l'innalzamento del limite per la loro erogazione in un'unica rata (dai precedenti 600 agli attuali 5.000 euro), sia la riduzione dei tempi di pagamento che, nel nuovo meccanismo, passano da 6 a 2 mesi.
 
Con il Conto Termico 2.0 è possibile riqualificare i propri edifici per migliorarne le prestazioni energetiche, riducendo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta. Inoltre, il CT 2.0 consente alle PA di esercitare il loro ruolo esemplare previsto dalle direttive sull’efficienza energetica e contribuisce a costruire un “Paese più efficiente”.

Maggiori informazioni


Sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto - Quaderno Tecnico
18/04/2016 - INAIL
(Pubblicata da Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia)

Forniscono informative basate su leggi, circolari, norme tecniche specifiche e linee guida utili a individuare e perfezionare metodologie operative per il miglioramento delle misure di prevenzione contro i rischi professionali.

I Quaderni sono rivolti a coloro che operano nell’ambito dei cantieri temporanei o mobili rappresentando un agile strumento sia per l’informazione e la formazione dei lavoratori sia per il miglioramento dell’organizzazione delle piccole e medie imprese.

Prodotto: Opuscolo
Edizioni Inail - ottobre 2014
Disponibilità: Sì - Consultabile anche in rete (.pdf - 3 mb)
Informazioni e richieste: dcpianificazione-comunicazione@inail.it 

Vai ai Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili

Maggiori informazioni




home page Home Page
contatti Contatti
motore di ricerca Ricerca
Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Brescia
P.le Cesare Battisti, 12 - 25128 Brescia (BS)
Cod.Fisc. 80046920171 - Tel.: 0303706411 - Fax: 030306867
e-mail: sede@collegio.geometri.bs.it - PEC: collegio.brescia@geopec.it

hosting e sviluppo iww s.r.l. - © 2010-2018 tutti i diritti riservati
Privacy - Condizioni d'uso e Copyright - Visualizzazione ridotta/classica